Ortodonzia per adulti

Tecnica Invisalign

L'ortodonzia negli adolescenti e negli adulti può risolvere numerosi problemi sia di ordine estetico che funzionale. Per quanto riguarda l'estetica, esistono metodiche che consentono una moderata correzione dei denti nella zona del sorriso, senza essere particolarmente visibili mentre si parla. La tecnica Invisalign agisce progressivamente, semplicemente portando delle mascherine trasparenti che spostano i denti nella posizione desiderata. Lo Studio Dentistico Dr. Piccinini Andrea aiuta i propri pazienti a migliorare il sorriso ed a capire quale tipo di trattamento sia più adatto al caso specifico: non esiti a contattarci al numero 0572476195 per fissare un appuntamento in cui analizzare a fondo le sue esigenze e i suoi obiettivi, senza alcun impegno da parte sua.


Ortodonzia linguale e apparecchio ortodontico fisso tradizionale

Un'altra tecnica è rappresentata dall'ortodonzia linguale, in cui gli attacchi sono posizionati sulla superficie interna dei denti e quindi praticamente invisibili all'esterno. In altri casi è invece necessario un apparecchio ortodontico fisso tradizionale, tuttavia si possono preferire attacchi trasparenti in ceramica al posto di quelli in metallo. L'utilizzo di questi attacchi, unitamente a fili del colore del dente, rende l'ortodonzia davvero poco visibile. Importanti sono anche le indicazioni funzionali alla correzione ortodontica dei denti negli adulti, poiché la malposizione o la perdita precoce di denti può causare un anomalo contatto tra i denti stessi con conseguente perdita. Il ricorso alla terapia ortodontica nei soggetti adulti è indicato in presenza di mobilità e protrusione dei denti anteriori spaziati tra loro. In seguito a patologia parodontale, si può osservare la migrazione spontanea di elementi dentari che può determinare un'occlusione traumatica: tale situazione si aggrava con il peggioramento delle condizioni del parodonto e può progredire nonostante il trattamento parodontale. Inoltre anche la perdita di uno o più elementi dentari può favorire una migrazione spontanea, determinando così una malocclusione. Per consentire o facilitare la riabilitazione protesica è spesso necessario ottenere il raddrizzamento dei singoli denti, pertanto l'ortodonzia è intesa come terapia di supporto nel trattamento parodontale.


L'utilizzo del bite

Un'ulteriore indicazione è rappresentata dal ripristino dell'occlusione in presenza di disfunzioni temporo-mandibolari. Spesso, in caso di dolore legato all'articolazione temporo-mandibolare, digrignamento notturno dei denti (bruxismo) o serramento dei denti (frequente in periodi di stress), è molto utile l'utilizzo di un bite (clicca per visitare la sezione apposita).